Ivan Righi

MA COS’E’ QUESTO LABORATORIO APERTO?

Il “laboratorio aperto” è pensato per chi vuole portare avanti ciò che ha imparato durante il corso ma non ha lo spazio a casa per realizzare i propri progetti e vuole condividere la passione per l’argilla assieme ad altri ceramisti.

Le attività svolte in laboratorio, dovranno essere pertinenti con il corso/i effettuati.

Metto a disposizione dell’utente gli utensili per la foggiatura manuale e lo spazio per darti la possibilità di lavorare in autonomia e praticare le conoscenze acquisite. Durante queste serate potrai trovare altri ex corsisti come te e avere nuove idee e spunti.

Tradotto significa che allo spazio e agli strumenti necessari (caricamento del forno incluso) ci penso io, mentre i costi (pagamento anticipato) dei materiali utilizzati e delle cotture saranno a tuo carico.

Tutti coloro che intendono accedere al “laboratorio aperto”, dovranno frequentare almeno uno dei corsi di “Percorso argilla”, questo servirà all’utente per acquisire una buona base di partenza per poter lavorare nel laboratorio in autonomia.

Durante il laboratorio aperto, ogni persona lvorerà in modo autonomo, senza richiedere un mio aiuto, questo per non impedirmi di svolgere il mio lavoro. il laboratorio chiude alle 22.30, quindi alle 22.20 ogni persona dovrà mettere in ordine la propria postazione e pulire gli utensili utilizzati. 

Non è possibile portare persone esterne al laboratorio, amici, famigliari o parenti .

Per quanto riguarda le cotture dell’argilla, il laboratorio dispone di un forno elettrico a mattoni per ceramica a bassa e ad alta temperatura, un forno a gas per il raku (con uno spazio esterno adibito per la cottura), ed uno speciale forno a campana alimentato a gas per le cotture “arcaiche” (ceramica greca, corinzia ed etrusca).

Ogni persona potrà lasciare in laboratorio al massimo 25 kg di argilla, fermo restando che dovrà garantire la presenza almeno 1 volta al mese.

 

Chiudi il menu